Circo in Villa: rassegna di spettacoli gratuiti per famiglie

“Circo in Villa” è la rassegna di spettacoli gratuiti per bambini e famiglie che Circo Sotto Sopra-Artelego ha portato al Parco Villa Torchi, grazie al contributo del Quartiere Navile. Due serate, il 18 e 24 luglio, che hanno visto un’amplissima partecipazione di pubblico!

Un progetto che ha avuto l’ambizione di portare il teatro e il circo in luoghi non teatrali, incentivando l’interesse verso l’arte e le sue diverse funzioni, anche per chi normalmente non frequenta l’ambiente.

Il progetto è stato ospitato dal Centro sociale Villa Torchi, che ha dato la disponibilità dei suoi locali e strutture, garantendo il buon sviluppo delle serate.

Il 18 luglio si è tenuto il primo incontro: la prima assoluta del nuovo spettacolo IL BIANCO E L’AUGUSTO: IL PIC-NIC
Cosa può succedere quando due pagliacci devono organizzare un pic-nic? In scena regna una gran confusione e inspiegabilmente tutto va storto! Soluzione?Aspettare! Ma aspettare chi? E nell’attesa la situazione diventa tragicomica e porta i due amici clown a riflettere sul tempo…


Una performance che vuole riflettere sull’importanza del tempo, in una società afflitta dalla fretta, dall’ansia di fare e raggiungere risultati.
Riprendendo il capovaloro di Beckett “Waiting for Godot”, una situazione di impasse mette i due protagonisti davanti all’impossibilità di agire e dunque alla sola unica soluzione: quella di aspettare. Nell’attesa tutto si trasforma e l’Augusto, rappresentante degli scansafatiche e fannulloni, trova la sua grande rivincita insegnando al Bianco l’arte dell’ozio e del perder tempo. Un otium positivo, che permette di ritrovare noi stessi nella frenesia dei tempi moderni.

Un pubblico numerosissimo che ha apprezzato il lavoro e il tema.
I bambini come ad ogni spettacolo di Circo Sotto Sopra sono diventati protagonisti e hanno deciso da che parte stare, se con Augusto o con il Bianco, e insieme alle attrici hanno finito la storia raccontando di un mondo utopico in cui gli adulti dormono tutto il giorno e i bimbi diventano padroni del tempo.

 

Il 24 luglio si è tenuto il secondo appuntamento, con lo spettacolo UN MONDO CAPOVOLTO. LA STRANA STORIA DEGLI ASINI CHE NON VOLANO: una leggenda che parla di un popolo che ha dimenticato come si vola! Eh sì, perché si sa che gli asini possono volare, con quelle grandi orecchie irte verso il cielo… Per fortuna c’è il Grigio, quell’asino creduto pazzo da tutti, ma che continua a sognare!


Una performance di teatro-danza che vuole sfondare la quarta parete, coinvolgendo il pubblico in un avventura dal finale aperto.
Un avventura che parla di rischio, coraggio, dedizione, audacia, diversità.
In questo mondo avvolto da un velo cospicuo di tristezza, metafora dei nostri giorni, c’è un asino creduto pazzo che non si è arreso, continua a desiderare un tempo felice, così ogni mattina si arrampica sugli alberi alla ricerca di mele buone, succose; a differenza degli altri asini che stanno tutto il giorno seduti ad aspettare le mele che gli alberi lasciano cadere.
Ignorato e allontanato dai propri compagni il Grigio cerca allora di convincere i cuccioli, perchè si sa che i piccolini sono terreno fertile per i desideri e per i sogni avventurosi: prova a parlare con loro, a insegnargli la disciplina attraverso un duro allenamento.
Uno spettacolo che parla della nostra scelta, come insegnanti attori di Circo Sotto Sopra: come asini pazzi abbiamo deciso di lavorare con i bambini, per trovare insieme un nuovo senso all’esistenza, provare a riscoprire insieme a loro cose che nel tempo hanno perso valore e importanza ma che sono sacrosante per il raggiungimento della propria felicità.
Una serata piena di emozioni: un pubblico caloroso e il parco di Villa Torchi come scenografia hanno reso il nostro lavoro un vero e proprio momento di arte condivisa.

Link del VIDEO della serata

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...